Gianmarco Pajni in azione (Andrea Gilardi)

Dal Sud Milano a Parigi: Europei con Pajni e Bagnoli

Seguimi su Facebooktwittergoogle_pluslinkedinrssyoutubeinstagram
Alice Bagnoli durante lo Slalom
Alice Bagnoli durante una gara di  Slalom (Andrea Gilardi)

Esami in vista per Alice Bagnoli e Gianmarco Pajni (foto di Andrea Gilardi). I due assi dello sci nautico del Sud Milano, infatti, da oggi e fino a domenica,  saranno impegnati agli Europei Open di Parigi (Francia):

«Un grande onore essere in gara con la nazionale – raccontano le due stelle milanesi -. La convocazione è  il giusto premio per gli sforzi e risultati raggiunti in questi anni. E’ il nostro secondo Europeo Open e daremo il massimo per tornare a casa a testa alta».

Alice punta molto sulla specialità «slalom» (esistono anche le discipline salto, figure e combinata):

«E’ la gara dove ho maggiori sicurezze – dichiara la 17enne di Basiglio -, anche se farò tutte e tre le discipline in acqua. Sono reduce dalla mia prima partecipazione ad un circuito professionistico, dove ci sono in palio anche i soldi, e ho ottime sensazioni».

Nella combinata Alice a gennaio ha ottenuto un bronzo agli ultimi campionati intercontinentali under 17:

«Una delle emozioni più grandi della mia vita».

Gianmarco, invece, 19enne di San Donato Milanese, è sulla cresta dell’onda. La stella milanese, infatti, a luglio ai Mondiali under 21 ha vinto uno storico argento nella disciplina «figure». Una medaglia molto importante e inaspettata visto che Gianmarco fino alla fine di giugno si era allenato molto poco per via della maturità scientifica:

«Alla vigilia delle gare non mi sentivo proprio in forma – ricorda -. Non ero molto preparato, perché avendo avuto la maturità, ho trascurato gli allenamenti. Mi sentivo pesante, con poca velocità. Nonostante questo, ho tirato fuori il massimo da me stesso e alla fine c’è l’ho fatta».

Nella kermesse parigina Gianmarco si presenta come primo del ranking mondiale di «combinata» e secondo in «figure» (10280, meglio di lui è soltanto l’australiano Joshua Briant, 11200) negli under 21:

«Punterò forte su queste gare, soprattutto le figure perché è quella dove riesco a esprimere meglio la mia creatività».

Archiviato il liceo, a settembre la stella di San Donato Milanese inizierà l’università:

«Studierò ingegneria dell’automazione. Non vedo l’ora di iniziare».

Photo credits Andrea Gilardi 

Condividi su Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Pubblicato da

lorenzo

Toscano di origine e milanese d'adozione, scopre il giornalismo sportivo nel 2012 e dal novembre 2014 è giornalista pubblicista. Laureato in giurisprudenza, specializzato in ambito sportivo, amante del mondo acquatico e istruttore di nuoto, collabora per testate come "Il Giorno", "Mi-Tomorrow" e "Il Giornale". Da sempre è appassionato degli sport cosiddetti minori quali nuoto, pallanuoto, sci nautico e altri. http://www.lorenzopardini.it è una sfida per portare alla ribalta gli "Altri Sport", sport poco seguiti dai media tradizionali e con scarso ritorno economico, ma in realtà bellissimi e ricchi di vitalità. @LorenzPardini

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *