Gregorio e Caimi lasceranno l'Italia

Wakeboard, Caimi e Gregorio al rush finale per i titoli tricolore

Seguimi su Facebooktwittergoogle_pluslinkedinrssyoutubeinstagram

Nicolò Caimi 1 (Andrea Gilardi)La prima volta non si scorda mai e Nicolò Caimi e Giorgia Gregorio se la sono goduti  tutta in un brivido, naturalmente misto, tra emozione e concentrazione, davanti a più di tremila spettatori sulla spiaggia intenti a godersi lo spettacolo.

«E’ stato qualcosa di incredibile – confessa Buby Caimi, ct della nazionale italiana di wakeboard -. Siamo rimasti senza parole giù a Pescara».

I due lariani (immagine in evidenza dal sito del Coni) hanno vinto due ori ai recenti giochi del Mediterraneo. Ad avvalorare il risultato in Abruzzo, inoltre, per la prima volta il Coni (Comitato Olimpico Nazionale Italiano) ha riconosciuto a livello ufficiale lo sci nautico e il wakeboard come discipline sportive.

«E’ stato uno spettacolo unico – prosegue Caimi -. Il pubblico si è goduto lo show e ha sempre tifato per noi azzurri. Inoltre siamo molto felici che il Coni si sia finalmente accorto di noi. E’ un buon segno perché iniziamo a prendere piede in altri contesti».

Nicolò Caimi (nella foto di Andrea Gilardi) torna dai Mediterranean Beach Games di Pescara con una vittoria negli Open Men (57 punti) davanti ai due francesi Yann Calvez (45 punti) e Lukas Langlois:

«Sono veramente felice per questo successo – esordisce il 19enne di Cantù -. Ho battuto due avversari tosti, che agli Europei mi avevano dato del filo da torcere. Inoltre a Pescara ho vissuto quasi un Olimpiade: le cerimonie di apertura e chiusura dei giochi, il villaggio per gli atleti e gli spettatori sono stati qualcosa di indescrivibile».

In Abruzzo anche Giorgia Gregorio è salita sugli scudi. La 17enne di Lezzeno, infatti, è arrivata prima nelle Open Girls (33.67 punti) davanti alla siriana Sina Luxor (25.78):

«Vincere fa sempre bene – dichiara la 18enne di Lezzeno -. Non mi sento per nulla appagata e sono pronta per fare ancora bene agli Italiani e Mondiali».

Le due stelle lariane, infatti, oggi e domani saranno impegnati a Varco Sabino (paesino in provincia di Rieti, nel Lazio) per le finali dei campionati Italiani di categoria. Nella terza e ultima tappa della kermesse azzurra verranno eletti i migliori wakeboarders di ogni classe e i campioni comaschi sono pronti a ribadire la loro supremazia:

«Nicolò è al comando degli Open Men e la vittoria dovrebbe essere una formalità – ribadisce il ct Buby Caimi -. Giorgia, invece, nelle Open Ladies dovrà lottare con le gemelle Virag per il primo posto».

Oltre a loro due, in acqua a Varco Sabino ci saranno anche i lariani Igor Colombo (Boys) e Julia Molinari (Girls).

Photo credits Andrea Gilardi 

Condividi su Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Pubblicato da

lorenzo

Toscano di origine e milanese d'adozione, scopre il giornalismo sportivo nel 2012 e dal novembre 2014 è giornalista pubblicista. Laureato in giurisprudenza, specializzato in ambito sportivo, amante del mondo acquatico e istruttore di nuoto, collabora per testate come "Il Giorno", "Mi-Tomorrow" e "Il Giornale". Da sempre è appassionato degli sport cosiddetti minori quali nuoto, pallanuoto, sci nautico e altri. http://www.lorenzopardini.it è una sfida per portare alla ribalta gli "Altri Sport", sport poco seguiti dai media tradizionali e con scarso ritorno economico, ma in realtà bellissimi e ricchi di vitalità. @LorenzPardini

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *