La Como Nuoto tre anni fa sfiorò l'A1

Le Rane Rosa ripartono e scommettono sulla linea verde

Seguimi su Facebooktwittergoogle_pluslinkedinrssyoutubeinstagram

LA COMO NUOTO SI PREPARA PER IL CAMPIONATO DI SERIE A2 E DA’ IL BENVENUTO ALLE NEW ENTRY RISSO, LANZONI E SGRO’

Le Rane Rosa di Stefano “Tete” Pozzi puntano sulla linea verde. L’ultimo mercato della Como Nuoto, infatti, ha evidenziato come il sodalizio lariano si affidi alle giovani giocatrici. Dopo gli addii di Peggy Perego e Nina Fisco, le biancoblù hanno tesserato Matilde Risso, Gaia Lanzoni e Camilla Sgrò.

La prima, classe’95, quest’estate è stata il vice portiere della nazionale juniores ai Mondiali:

Matilde Risso ai tempi della Pro Recco
Matilde Risso ai tempi della Pro Recco

«E’ un ottimo numero uno – esordisce il tecnico “Tete” -. Inoltre, insieme a Ginevra Frassinelli, formano una buona coppia di portiere e, in partenza, si giocano il posto a pari merito. Sarà una scelta molto dura decidere a chi affidare la porta».

Gaia Lanzoni, sorella d’arte di Giacomo (in forza all’Acquachiara in A1 maschile), 20 anni, può fare sia il ruolo di centroboa che di esterno:

Gaia Lanzoni
Gaia Lanzoni

«E’ polivalente – prosegue il coach -. Nonostante sia una classe’95, vanta già una buona esperienza per la categoria. Lo scorso anno ha segnato tanti gol e ci aspettiamo ancora un apporto importante da lei».

Infine la giovanissima Camilla Sgrò, difensore nata nel 1999:

Camilla Sgrò in azione
Camilla Sgrò in azione

«E’ un bel prospetto – evidenzia “Tete” -. Ha già esordito in prima squadra con il Volturno e qui da noi sarà valorizzata».

Il tecnico si sofferma anche sulle partenze di Peggy Perego e Nina Fisco:

«Il portiere Peggy ha dovuto lasciare per motivi di studio – precisa -. Non poteva più dedicare tanto tempo agli allenamenti e per questo abbiamo deciso all’unisono di separarci. Per Nina posso spendere solo belle parole. Dopo gli  ottimi campionati con noi, è stata scelta dai campioni d’Italia di Padova. Sono dispiaciuto di averla persa, ma allo stesso tempo sono felice per lei. E’ una brava ragazza e si merita questa opportunità».

Infine “Tete” parla degli obiettivi stagionali per il campionato di serie A2, girone Nord:

Il tecnico "Tete" mentre catechizza le sue ragazze
Il tecnico “Tete” mentre catechizza le sue ragazze

«Florentia e Nc Milano hanno qualcosa in più sulla carta – conclude -. Entrambe si sono rafforzate nel mercato estivo e ci daranno del filo da torcere. Sarei bugiardo a dire che pensiamo solo a salvarci. Due anni fa, infatti, abbiamo perso la finale promozione per l’A1 e sono convinto che questo gruppo ha le qualità e la forza per ambire ancora a questo traguardo».

Condividi su Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Pubblicato da

lorenzo

Toscano di origine e milanese d'adozione, scopre il giornalismo sportivo nel 2012 e dal novembre 2014 è giornalista pubblicista. Laureato in giurisprudenza, specializzato in ambito sportivo, amante del mondo acquatico e istruttore di nuoto, collabora per testate come "Il Giorno", "Mi-Tomorrow" e "Il Giornale". Da sempre è appassionato degli sport cosiddetti minori quali nuoto, pallanuoto, sci nautico e altri. http://www.lorenzopardini.it è una sfida per portare alla ribalta gli "Altri Sport", sport poco seguiti dai media tradizionali e con scarso ritorno economico, ma in realtà bellissimi e ricchi di vitalità. @LorenzPardini

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *