Jordi Ruiz

Roma-Cantù la sfida infinita

Seguimi su Facebooktwittergoogle_pluslinkedinrssyoutubeinstagram

Domani sarà  il D-Day del basket in carrozzina di serie A.

Riflettori puntati sui legni della Fondazione Santa Lucia, arena della sfida regina del campionato (palla a due alle 16): Santa Lucia Roma-UnipolSai Briantea84.

Filippo Carossino della Briantea 84
Filippo Carossino della Briantea 84

Le presentazioni non servono: il match dei match, l’appuntamento più atteso della massima serie. Roma e Cantù, le protagoniste indiscusse delle ultime tre stagioni, due delle quali (2012-13 e 2013-14) hanno segnato l’ascesa della UnipolSai tra i top team a livello europeo.

«Siamo in fase di trasformazione – commenta il presidente di Briantea84 Alfredo Marson – dobbiamo ancora trovare il nostro assetto definitivo. In ogni caso questa non può e non deve essere una giustificazione: voglio impegno, testa e cuore. Niente scuse. In campo deve scendere una squadra unita e compatta, pronta a dare tutto. Conosciamo Roma, ogni partita è una battaglia: io credo nel potenziale della mia squadra, sabato vorrei vedere in campo dei leoni. E non parlo solo in vista del risultato sul campo, ma di atteggiamento. Dal coach alla panchina, tutti devono dimostrarmi di essere una squadra. Questo messaggio vorrei che arrivasse forte e chiaro a tutti».

Alfredo Marson, presidente della Briantea 84 Cantù
Alfredo Marson, presidente della Briantea 84 Cantù

Per Cantù la sfida capitolina rappresenta la svolta. La stagione 2014-15 dei canturini ha avuto la sua bestia nera: Roma. È tempo di voltare pagina: reduce da tre centri consecutivi, così come il Santa Lucia e Giulianova, la squadra canturina si gioca già alla quarta di campionato la vetta della classifica. Un antipasto in vista del primo trofeo stagionale, ovvero la Supercoppa in palio il 5 dicembre a Torino.

Damiano Nicola del Varese
Damiano Nicola del Varese

Trasferta assolutamente impegnativa per la Cimberio Handicap Sport Varese, che sabato 14 novembre (inizio alle ore 15) sarà in Sardegna, a Porto Torres, per sfidare il GSD. E’ la prima di una serie di partite in cui la Cimberio, dopo la sconfitta casalinga contro la Amicacci Giulianova rimediata alla seconda giornata, dovrà giocare praticamente a inseguimento e non tanto sul fronte del campionato, bensì su quello della Coppa Italia. Già, perchè, come è risaputo, le due manifestazioni sono strettamente collegate, visto che alla final four avranno accesso le prime quattro classificate del campionato al termine del girone di andata e si dà il caso che proprio la Handicap Sport Varese abbia chiesto e ottenuto di organizzare nel prossimo mese di gennaio l’atto conclusivo della manifestazione.

La sfida dello scorso anno tra Briantea 84 Cantù e Cimberio Varese
La sfida dello scorso anno tra Briantea 84 Cantù e Cimberio Varese

CLASSIFICA: Santa Lucia Roma, UnipolSai Briantea84 Cantù e DECO Group Amicacci Giulianova 6 punti; Cimberio HS Varese e Dinamo Lab Banco di Sardegna 4 punti; GSD Porto Torres e SBS Montello Bergamo 2 punti; Padova Millennium Basket, Santo Stefano Sport Banca Marche e Laumas Elettronica GiocoParma 0 punti.

Condividi su Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Pubblicato da

lorenzo

Toscano di origine e milanese d'adozione, scopre il giornalismo sportivo nel 2012 e dal novembre 2014 è giornalista pubblicista. Laureato in giurisprudenza, specializzato in ambito sportivo, amante del mondo acquatico e istruttore di nuoto, collabora per testate come "Il Giorno", "Mi-Tomorrow" e "Il Giornale". Da sempre è appassionato degli sport cosiddetti minori quali nuoto, pallanuoto, sci nautico e altri. http://www.lorenzopardini.it è una sfida per portare alla ribalta gli "Altri Sport", sport poco seguiti dai media tradizionali e con scarso ritorno economico, ma in realtà bellissimi e ricchi di vitalità. @LorenzPardini

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *