Il portiere Tamborrino (Marilù Giussani - Foto in Fuga)

Como, Nc Milano e Varese al via

Seguimi su Facebooktwittergoogle_pluslinkedinrssyoutubeinstagram

RIPARTE LA SERIE A2 FEMMINILE, GIRONE NORD

Come la pasta senza il sale, come il mare senza le onde, come un cielo privo dell’alba, ma con il solo tramonto: per il quarto anno consecutivo, infatti, la serie A2 femminile di pallanuoto vedrà ancora ai nastri di partenza la Como Nuoto e Nc Milano.

La Como Nuoto due anni fa sfiorò l'A1
La Como Nuoto due anni fa sfiorò l’A1

Si parte venerdì sera, alle 21, con l’anticipo della prima giornata: tra le mura amiche della Muggiò arriva la Canottieri Milano per il primo dei tanti derby lombardi che la stagione proporrà.

«Finalmente dopo un lungo pre campionato, iniziamo a giocare – esordisce il tecnico Stefano “Tete” Pozzi -. Diversamente dallo scorso anno, dove abbiamo iniziato a dicembre, riprendiamo il torneo solo ora. Da qui in avanti sarà una lunga full immersion fino al prossimo 5 giugno e in ogni giornata dovremo dare il massimo per vincere e portare a casa i punti».

Le Rane Rosa
Le Rane Rosa

Il mister analizza le meneghine:

«Sono state ripescate, ma non dobbiamo sottovalutarle – prosegue -. In questo pre campionato si sono nascoste perché hanno fatto poche amichevoli. Dovremo stare attenti a non concederli troppo campo».

Il tecnico "Tete" mentre catechizza le sue ragazze
Il tecnico “Tete” mentre catechizza le sue ragazze

Dopo aver sfiorato l’A1 due anni fa, le lariane ci riproveranno ancora:

«Vogliamo raggiungere il prima possibile la salvezza. Dopo, alzeremo l’asticella degli obiettivi».

Il gruppo che sfiorò l'A1
Il gruppo che sfiorò l’A1

In rampa di lancio anche le Sirene di Rozzano. 

«In questi mesi ci siamo preparati e finalmente ci siamo per l’inizio del nostro quarto campionato consecutivo in A2» esordisce il tecnico Fabrizio Diblasio.

Nc Milano è pronto per la nuova stagione
Nc Milano è pronto per la nuova stagione

Domenica (ore 17) per la prima giornata  NC Milano giocherà in casa della neopromossa Varese olona Nuoto:

«E’ una squadra nuova, ma la conosciamo bene perché in questi mesi l’abbiamo incontrata diverse volte in amichevole. Hanno una rosa molto forte fisicamente, e ben allenata, che ha fatto una preparazione lunghissima perché hanno iniziato alla fine di agosto. Inoltre sono molto ben preparate dal punto di vista della resistenza. Nonostante questo, non abbiamo timori reverenziali e in acqua daremo il massimo per ottenere i nostri primi tre punti».

Nc Milano durante la finale playoff contro l'Acquachiara (Photo by Marilù Giussani - Foto in Fuga)
Nc Milano durante la finale playoff contro l’Acquachiara (Photo by Marilù Giussani – Foto in Fuga)

Lo scorso anno le Sirene di Rozzano sfiorarono l’Eden della pallanuoto, perdendo gara 3 della finale playoff contro l’Acquachiara:

«Non abbassiamo le nostre ambizioni».

Diblasio crede nella promozione
Diblasio crede nella promozione

La neopromossa Varese Olona Nuoto lancia la sfida a Milano:

«Affrontiamo una squadra molto forte, che lotterà per la promozione – carica il tecnico Gionata Gesuato  -. Hanno esperienza da vendere e hanno un gioco veloce, che spesso può rotare sul centroboa Cordaro, una delle loro punte di diamante. Nonostante questo, non li temiamo e in vasca daremo il massimo. Inoltre vogliamo sfruttare il fattore campo e cercare di partire con una vittoria casalinga».

La squadra del Varese Olona Nuoto
La squadra del Varese Olona Nuoto

Photo Credits: Cristina De Tullio – foto in fuga (immagine in evidenza) 

Condividi su Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Pubblicato da

lorenzo

Toscano di origine e milanese d'adozione, scopre il giornalismo sportivo nel 2012 e dal novembre 2014 è giornalista pubblicista. Laureato in giurisprudenza, specializzato in ambito sportivo, amante del mondo acquatico e istruttore di nuoto, collabora per testate come "Il Giorno", "Mi-Tomorrow" e "Il Giornale". Da sempre è appassionato degli sport cosiddetti minori quali nuoto, pallanuoto, sci nautico e altri. http://www.lorenzopardini.it è una sfida per portare alla ribalta gli "Altri Sport", sport poco seguiti dai media tradizionali e con scarso ritorno economico, ma in realtà bellissimi e ricchi di vitalità. @LorenzPardini

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *