Arianna in partenza (ph profilo personaggio su FB)

Arianna più forte della sfortuna Due exploit per sognare Rio

Seguimi su Facebooktwittergoogle_pluslinkedinrssyoutubeinstagram

Quella che in ingegneria è la capacità di un metallo di resistere alla deformazione, nell’uomo si tramuta nella reazione agli ostacoli quotidiani.

E’ la resistenza dimostrata da Arianna Castiglioni. La 18enne bustocca, reduce da una stagione travagliata per via degli infortuni, agli Assoluti Primaverili di Riccione sale sugli scudi. La stella della varesina Team Insubrika (è tesserata anche per le Fiamme Gialle) ottiene un argento nei 50 rana in 31’’02, oltre ad un bronzo nei 100 in 1’08’’69:

Arianna sta tornando al top (ph. lapresse.it)
Arianna sta tornando al top (ph. lapresse.it)

«Sono molto soddisfatta del tempo nei 50 rana, oltre a quello siglato nella staffetta 4×100 mista (1’07’’23) – sottolinea la campionessa di Busto Arsizio -. Nei 100 rana, invece, verso la fine della gara ho sentito ancora un dolore alle gambe. Lo stiramento all’adduttore lungo che mi ha tenuto ferma, è passato, ma devo stare attenta a non avere ricadute».

Inoltre l’argento nella specialità più tecnica del nuoto regala il pass per i Campionati Europei in vasca lunga, che si svolgeranno a Londra dal prossimo 16 maggio (e dureranno fino al 22).

Arianna Castiglioni
Arianna Castiglioni agli Europei punterà a Rio 2016

«In Inghilterra sarà una competizione importante perché proverò ad ottenere il pass per le Olimpiadi di Rio 2016. Il tempo limite è di 1’06’’9 e farò di tutto per ottenerlo».

L'articolo uscito sul Il Giorno - Varese del 27 aprile 2016
L’articolo uscito sul Il Giorno – Varese del 27 aprile 2016

Sulla stessa linea il suo tecnico Gianni Leoni:

«Arianna è una fuoriclasse, ha una forza mentale eccezionale – evidenzia -. Peccato che nei 100 rana abbia avuto ancora dolore, perché vuol dire che la pubalgia che l’ha afflitta nell’ultimo periodo, non è ancora del tutto sparita».

Ottimi risultati arrivano anche nella farfalla dove Matteo Rivolta vince la distanza dei 100 in 51’’54. Titolo italiano e qualificazione per Rio de Janeiro:

Matteo Rivolta volerà a Rio 2016
Matteo Rivolta volerà a Rio 2016

«Sono molto contento per la vittoria e il pass per Rio ma mi aspettavo qualcosa di più perché sono molto ambizioso – commenta il milanese tesserato anche per le Fiamme Oro, ma da quest’anno di stanza a Roma e allenato da Mirko Nozzolillo -. Contavo di nuotare meno. So di avere un altro tempo nelle braccia, probabilmente in gara ancora non riesco a esprimerlo. Ho fatto il minimo indispensabile. So che i tempi verranno fuori. Da qui si può ripartire con fiducia e obiettivi precisi».

Per Rivolta si tratta anche del suo primato personale, oltre a registrare la seconda prestazione italiana di sempre; con 51”54 è andato 10 centesimi sotto al suo vecchio record italiano che aveva stabilito ai mondiali di Barcellona 2013.

Rivolta 251”54 è il nuovo prima personale di Matteo Rivolta

Photo Credits: Foto Matteo Rivolta dal profilo FB personale 

Condividi su Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Pubblicato da

lorenzo

Toscano di origine e milanese d'adozione, scopre il giornalismo sportivo nel 2012 e dal novembre 2014 è giornalista pubblicista. Laureato in giurisprudenza, specializzato in ambito sportivo, amante del mondo acquatico e istruttore di nuoto, collabora per testate come "Il Giorno", "Mi-Tomorrow" e "Il Giornale". Da sempre è appassionato degli sport cosiddetti minori quali nuoto, pallanuoto, sci nautico e altri. http://www.lorenzopardini.it è una sfida per portare alla ribalta gli "Altri Sport", sport poco seguiti dai media tradizionali e con scarso ritorno economico, ma in realtà bellissimi e ricchi di vitalità. @LorenzPardini

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *