Glory25_GiorgioPetrosyan_002

Petrosyan, show assicurato

Seguimi su Facebooktwittergoogle_pluslinkedinrssyoutubeinstagram

C’è un famoso detto che recita: «La serietà e la qualità pagano sempre». Detto che si incarna perfettamente con la filosofia dei fratelli Petrosyan, un nome, che in casi come questi, è già una garanzia. Ma questa volta, né Giorgio, né Armen saliranno sul ring di viale Bligny 52, ma vi galleggeranno attorno, in qualità di organizzatori che tutto funzioni e a incitare i ragazzi della loro palestra, la Team Leone Petrosyan Milano.

Da sinistra Emis Killa, Giorgio Petrosyan, Mario Balotelli e Armen Petrosyan (p.h. ufficio stampa Oktagon)
Da sinistra Emis Killa, Giorgio Petrosyan, Mario Balotelli e Armen Petrosyan (p.h. ufficio stampa Oktagon)

Dopo il grande successo di “Petrosyanmania”, infatti, sabato 9 luglio torna al Teatro Principe di Milano la “Petrosyanmania II”. Si preannuncia una grande serata di kickboxing, con 7 incontri dilettantistici dalle 18 (3 riprese da un minuto e mezzo), mentre dalle 20 i 10 combattimenti professionistici, dove sono previste tre riprese da 3 minuti. Pugni, calci, acrobazie e molto altro ammalieranno i curiosi che accoreranno nella bomboniera di viale Bligny.

Carlo Di Blasi è il "padre" di Oktagon
Carlo Di Blasi è il “padre” di Oktagon (p.h. profilo personale fb Carlo Di Blasi)

«Si preannuncia ancora un tutto esaurito – commenta entusiasta Carlo Di Blasi, organizzatore di Oktagon -. Il Principe è un luogo magico, dove negli anni’50 è nata la leggenda della boxe italiana. Tutti gli incontri sono di qualità e sono sicuro che gli spettatori non si annoieranno».

Tra i 10 incontri professionali, i -70 kg maschili promettono i fuochi d’artificio. L’eroe di casa, Fabio Di Marco, del Team Leone Petrosyan sfiderà Enrico Carrara per il titolo italiano. In palio non ci sarà solo la gloria, ma anche un pass per il “mitico” Oktagon, il più grande galà di sport da combattimento d’Europa. Inoltre sulla bomboniera di viale Bligny andrà in scena anche la muay thai (nei -60 kg) tra Rustam Vyntu e Roberto Sicobelo. Infine nei dilettanti (-55kg) si vedranno le quote rosa con Sara Cardillo, allenata dai fratelli Petrosyan, opposta a Federica Pietra.

Fabio Di Marco, "eroe" di casa
Fabio Di Marco, “eroe” di casa (p.h. profilo personale fb Fabio Di Marco)

«A febbraio Petrosyanmania ha regalato tante emozioni – sottolineano i due fratelli -. Abbiamo pensato a questa manifestazione per dare la possibilità ai più giovani di poter combattere e fare esperienza. L’atmosfera del Principe è fantastica, ma un domani ci piacerebbe organizzare la nostra manifestazione in un palazzetto enorme, con più di 10 mila spettatori, perché Milano merita questo».

La kickboxing sta sempre conquistando più milanesi, come conferma anche Carlo Di Blasi:

L'articolo uscito su Mi-Tomorrow del 7 luglio 2016
L’articolo uscito su Mi-Tomorrow del 7 luglio 2016

«Oktagon è nato a Milano nel 1996 e ha sempre fatto registrare il tutto esaurito – conclude -. Purtroppo dopo venti edizioni, ci siamo dovuti trasferire a Torino. Ma non escludo un ritorno al Forum di Assago, perché dopo la deludente politica di Chiara Bisconti, con la nuova giunta Sala e l’assessore Roberta Guaineri potrebbe esserci un cambiamento…».

Photo Credits: Ufficio Stampa Oktagon

Condividi su Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Pubblicato da

lorenzo

Toscano di origine e milanese d'adozione, scopre il giornalismo sportivo nel 2012 e dal novembre 2014 è giornalista pubblicista. Laureato in giurisprudenza, specializzato in ambito sportivo, amante del mondo acquatico e istruttore di nuoto, collabora per testate come "Il Giorno", "Mi-Tomorrow" e "Il Giornale". Da sempre è appassionato degli sport cosiddetti minori quali nuoto, pallanuoto, sci nautico e altri. http://www.lorenzopardini.it è una sfida per portare alla ribalta gli "Altri Sport", sport poco seguiti dai media tradizionali e con scarso ritorno economico, ma in realtà bellissimi e ricchi di vitalità. @LorenzPardini

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *