emilio-pagani

Pallanuoto: si delinea la serie B per Como e Pallanuoto Como

Seguimi su Facebooktwittergoogle_pluslinkedinrssyoutubeinstagram

Nessuna sorpresa: con questo spirito la Como Nuoto ha accolto l’ufficialità del girone di serie B maschile da parte della federazione italiana (Fin). Il torneo prenderà il via sabato 21 gennaio con la prima giornata, mentre la chiusura della regular season è prevista per domenica 27 maggio. La Como Nuoto farà parte del girone 2 assieme a d’Aquaria, Geas Milano, Mestrina, Monza, Bergamo, Modena, Osimo, Varese e Pallanuoto Como.

Il capitano Emilio Pagani (foto Cusa)
Il capitano Emilio Pagani (foto Cusa)

«Mestrina e Osimo non le conosciamo – sottolinea il capitano Emilio Pagani -. Le altre abbiamo già una buona idea, soprattutto Varese e Monza con cui abbiamo già giocato in amichevole».

I ragazzi di Rota ritroveranno molte squadre già incontrate lo scorso anno con le novità di Osimo, Mestre, con il ritorno del classico derby lombardo con Bergamo ed il quasi inedito derby con il Varese guidato dall’ex Rudy Cattino. Ancora derby stracittadino con l’altra squadra di Como:

Coach Rota mentre catechizza i suoi ragazzi (p.h. pagina fb Como Nuoto)
Coach Rota mentre catechizza i suoi ragazzi (p.h. pagina fb Como Nuoto)

«Le due squadre davanti a noi sono state promosse in A2 e per questo dobbiamo puntare ad un campionato di vertice per la promozione – conclude Pagani -. Ci siamo rafforzati grazie agli acquisti di Bulgheroni e Pozzi. Inoltre i giovani in rosa stanno maturando. Sono sicuro che faremo molto bene».

Ma anche la Pallanuoto Como non si tira indietro:

Il giocatore e presidente Giovanni Dato (p.h. profilo fb Pallanuoto Como)
Il giocatore e presidente Giovanni Dato (p.h. profilo fb Pallanuoto Como)

«Ci sono tutti gli ingredienti per disputare un ottimo campionato» rimarca il giocatore e allenatore Giovanni Dato.

Inoltre è stato anche ufficializzato il calendario di serie A2 femminile, girone Nord, che vedrà impegnate le Rane Rosa. Le lariane esordiranno in trasferta contro Trieste domenica 22 gennaio poi sette giorni dopo la prima in casa contro Verona; il derby di andata con Varese domenica 5 marzo. L’ufficializzazione tra qualche giorno dopo la definizione degli orari, comunque le ragazze di Pia Sambo dovrebbero giocare tra le mura amiche di Muggiò alle 15.

Il capitano Carolina Bosco (p.h. profilo fb Rane Rosa)
Il capitano Carolina Bosco (p.h. profilo fb Rane Rosa)

«La trasferta contro Trieste sarà la più impegnativa della stagione – sottolinea il capitano Carolina Bosco -, ma dall’altro lato è molto meglio farla all’inizio, almeno ce la toglieremo subito. Inoltre saremo fresche perchè il campionato sarà all’inizio. Ma dovremo stare attente perchè il Trieste è una squadra neo promossa e avranno voglia di fare molto bene».

Successivamente, alla terza giornata, il match contro la «corazzata» Florentia, mentre nella quinta giornata la trasferta di Cagliari contro la Promogest:

La Como Nuoto tre anni fa sfiorò l'A1
La Como Nuoto tre anni fa sfiorò l’A1

«Saranno sfide difficili contro formazioni che si sono rafforzate molto».

La parte finale del calendario in discesa con Firenze Pallanuoto e Imperia:

Le Rane Rosa sono in rampa di lancio (p.h. profio fb Rane Rosa)
Le Rane Rosa sono in rampa di lancio (p.h. profio fb Rane Rosa)

«Sono alla nostra portata» conclude Bosco.

Photo Credits: immagine in evidenza Como Nuoto.

Condividi su Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Pubblicato da

lorenzo

Toscano di origine e milanese d'adozione, scopre il giornalismo sportivo nel 2012 e dal novembre 2014 è giornalista pubblicista. Laureato in giurisprudenza, specializzato in ambito sportivo, amante del mondo acquatico e istruttore di nuoto, collabora per testate come "Il Giorno", "Mi-Tomorrow" e "Il Giornale". Da sempre è appassionato degli sport cosiddetti minori quali nuoto, pallanuoto, sci nautico e altri. http://www.lorenzopardini.it è una sfida per portare alla ribalta gli "Altri Sport", sport poco seguiti dai media tradizionali e con scarso ritorno economico, ma in realtà bellissimi e ricchi di vitalità. @LorenzPardini

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *