marchei-hotarek-1a

Dalla pista al grande schermo, Valentina Marchei inarrestabile

Seguimi su Facebooktwittergoogle_pluslinkedinrssyoutubeinstagram

Carica. Non di lavoro, ma di entusiasmo, allegria e gioia. La stagione sta per entrare nel vivo, con gli Europei e i Mondiali, ma Valentina Marchei riesce a far parlare di sé anche fuori dalla pista di pattinaggio. La 30enne di Basiglio, infatti, ha fatto da controfigura ad Arianna Croft, protagonista del film “Mister felicità” di Alessandro Siani uscito il primo gennaio in tutti i cinema italiani.
Marchei com’è nata questa collaborazione?

Valentina nei panni di controfigura (p.h. profilo personale fb)
Valentina nei panni di controfigura (p.h. profilo personale fb)

«Mi hanno cercato loro per il film. Ho fatto tutte le scene sul ghiaccio: abbiamo girato queste parti nell’estate 2016 a Bolzano. Nel film sono sempre io che pattino e poi attraverso il computer hanno sostituito la mia faccia con quella della protagonista. Mi sono trovata molto bene perché il coreografo del film è lo stesso che mi segue e quindi ci conoscevamo. Gli incassi di questi primi giorni sembrano molto buoni. Inoltre è un’importante occasione per promuovere il pattinaggio artistico visto che viene ancora visto come uno sport di nicchia».

In futuro potremmo vederla in altri film o con un ruolo più marcato?

Valentina adesso pensa solo al pattinaggio (p.h. profilo personale Fb)
Valentina adesso pensa solo al pattinaggio (p.h. profilo personale Fb)

«Per adesso penso solo al mio sport, al pattinaggio artistico. Più avanti vedremo, non si sa mai…».

Dal 25 al 29 gennaio ci saranno gli Europei di Ostrava, in Repubblica Ceca. Come prosegue la preparazione con il suo compagno di coppia Ondrej Hotarek?

Valentina e
Valentina e Ondrej fanno la specialità coppia insieme dal settembre 2014 (p.h. Diego Barbieri)

«Molto bene: durante le vacanze natalizie non ci siamo quasi mai fermati, a parte 4 giorni tra il Natale e il capodanno. Ci stiamo allenando tutti i giorni, mentre la sera spesso siamo in giro per le esibizioni. E’ sempre comunque un allenamento, ma c’è sempre un po’ di stress perché c’è il pubblico e ci tieni sempre a fare bella figura».

Il podio sarà alla vostra portata?

Valentina Marchei è stata cinque volte campionessa italiana nel singolo (p.h. profilo personale fb).
Valentina Marchei è stata cinque volte campionessa italiana nel singolo (p.h. profilo personale fb).

«Dopo un quarto e quinto posto, è logico pensare a crescere ancora. I nostri due programmi sono pronti da tempo e ci stiamo lavorando: se vorremo andare sul podio a Ostrava dovremo essere molto precisi e puliti».

Il Mondiale di Helsinki, a fine marzo, sarà il croce via della stagione?

 

Valentina e Ondrej durate uno spettacolo (p.h. )
Valentina e Ondrej durate uno spettacolo (p.h. Mihail Sharov )

«Si perché lì ci giocheremo la qualificazione per le Olimpiadi di Pyeongchang del 2018. In base ai risultati che faremo con la nazionale, l’Italia potrà portare fino a due o tre coppie in Corea del Sud. Siamo positivi e carichi perché negli ultimi due anni abbiamo sempre ottenuto due coppie, mentre con gli Europei ne abbiamo qualificate anche tre. Dovremo ponderare ogni esercizio perché puoi perdere anche per pochi centesimi».

Le Olimpiadi del prossimo anno chiuderanno la sua carriera?

L'articolo uscito sul Il Giorno, sull'edizione sportiva Grande Milano, del 7 gennaio 2017
L’articolo uscito sul Il Giorno, sull’edizione sportiva Grande Milano, del 7 gennaio 2017

«Al momento non ci penso ancora: adesso voglio solo pensare a pattinare. Dopo Pyeongchang vedremo e tireremo le somme finali».

Photo Credits: pagina Fb Valentina Marchei.

Condividi su Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Pubblicato da

lorenzo

Toscano di origine e milanese d'adozione, scopre il giornalismo sportivo nel 2012 e dal novembre 2014 è giornalista pubblicista. Laureato in giurisprudenza, specializzato in ambito sportivo, amante del mondo acquatico e istruttore di nuoto, collabora per testate come "Il Giorno", "Mi-Tomorrow" e "Il Giornale". Da sempre è appassionato degli sport cosiddetti minori quali nuoto, pallanuoto, sci nautico e altri. http://www.lorenzopardini.it è una sfida per portare alla ribalta gli "Altri Sport", sport poco seguiti dai media tradizionali e con scarso ritorno economico, ma in realtà bellissimi e ricchi di vitalità. @LorenzPardini

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *