Avni Yildirim 3

Un Robot per il Principe

Seguimi su Facebooktwittergoogle_pluslinkedinrssyoutubeinstagram

Numeri, solo numeri. Ma portano con se la forza straordinaria di un fenomeno. Sabato 18 febbraio avrà luogo la diciassettesima manifestazione pugilistica al teatro Principe di Milano. Il cartellone comprende cinque incontri professionistici, dove nel main event, ci sarà una sfida tra due pesi supermedi molto quotati: l’imbattuto turco Avni Yildirim (14 vittorie e 0 sconfitte) che affronterà il bielorusso Aliaksandr Sushchyts (21-3-1) per il titolo internazionale silver WBC.

La locandina dell'evento (p.h. ufficio stampa PBE)
La locandina dell’evento (p.h. ufficio stampa PBE)

Yildirim è il numero 3 al mondo: il pugile turco vanta nove vittorie prima del limite ed ha superato ai punti il fuoriclasse giamaicano Glen Johnson (ex campione del mondo dei mediomassimi IBF e IBO). La sua potenza e la sua tecnica non si discutono.

Avni Yildirim è il numero tre al mondo (p.h. ufficio stampa PBE)
Avni Yildirim è il numero tre al mondo (p.h. ufficio stampa PBE)

«Riuscire a proporlo qui a Milano per noi è un gran risultato – esordisce il presidente della Pbe Alessandro Cherchi -. Restiamo sempre dell’idea di far crescere i giovani del territorio lombardo facendoli combattere spesso, ma ogni tanto vogliamo offrire al nostro pubblico anche fuoriclasse stranieri. Sono sicuro che il main event soddisferà gli appassionati che riempiono sempre il teatro».

Il boxer turco è soprannominato “Mr. Robot” dai suoi tifosi e un episodio avvenuto a gennaio alla 5th Street Gym di Miami Beach fa capire il valore di Yildirim:

I tifosi lo chiamano "Mr. Robot" (p.h. profilo fb Avni Yildirim)
I tifosi lo chiamano “Mr. Robot” (p.h. profilo fb Avni Yildirim)

«Mentre faceva sparring con il campione del mondo dei supermedi IBF James DeGale, Avni ha centrato DeGale con un montante destro facendogli saltare parecchi denti. Da quel momento, i frequentatori della 5th Street Gym lo hanno soprannominato “il dentista”» racconta Cherchi.

La sfida tra Avni Yildirim e Aliaksandr Sushchyts sarà trasmessa in diretta da una rete televisiva turca ed una polacca. Tra l’altro, Yildirim ha iniziato come peso mediomassimo e in questa categoria ha battuto il fuoriclasse giamaicano Glen Johnson, a Miami (Florida, USA), il 15 agosto 2015. Negli altri quattro combattimenti, saliranno sul ring alcuni pugili ben noti al pubblico milanese: il peso welter Maxim Prodan (8-0), il peso medio Tomas Berulashvili (3-2), il peso superwelter Nicholas Esposito (1-0) e il peso medio Samuel Nmomah (1-0). Il più atteso sarà Maxim Prodan, ormai diventato un beniamino per il pubblico del teatro Principe: l’ucraino vanta cinque incontri nel 2015 e tre nel 2016 nella bomboniera di viale Bligny 52, dove ha ottenendo tutte le vittorie prima del limite. Quando ha atterrato il suo ultimo avversario, Nerdin Fejzovic lo scorso 16 dicembre, un boato ha accolto la sua vittoria. Prodan più volte ha spiegato la sua tattica:

Maxim Prodan è alla ricerca della nona vittoria (ph Fabio Bozzani)
Maxim Prodan è alla ricerca della nona vittoria (ph Fabio Bozzani)

«Mi alleno per disputare tutte le riprese previste, non cerco il knock out, ma se il mio avversario mi lascia uno spiraglio, lo stendo».

L'articolo uscito su Mi-Tomorrow del 15 febbraio 2017
L’articolo uscito su Mi-Tomorrow del 15 febbraio 2017

Sabato 18 febbraio Maxim Prodan cercherà la nona vittoria consecutiva contro Petar Peric (4-1) sulle sei riprese. La serata inizierà dalle 19.00. Diretta su Fight Network Italia, canale 804 della piattaforma Sky, alle 22.00 con il commento di Mario Mattioli.

L’articolo uscito su Mi-Tomorrow.

Photo Credits immagine in evidenza: profilo personaggio Fb Avni Yildirim

Condividi su Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Pubblicato da

lorenzo

Toscano di origine e milanese d'adozione, scopre il giornalismo sportivo nel 2012 e dal novembre 2014 è giornalista pubblicista. Laureato in giurisprudenza, specializzato in ambito sportivo, amante del mondo acquatico e istruttore di nuoto, collabora per testate come "Il Giorno", "Mi-Tomorrow" e "Il Giornale". Da sempre è appassionato degli sport cosiddetti minori quali nuoto, pallanuoto, sci nautico e altri. http://www.lorenzopardini.it è una sfida per portare alla ribalta gli "Altri Sport", sport poco seguiti dai media tradizionali e con scarso ritorno economico, ma in realtà bellissimi e ricchi di vitalità. @LorenzPardini

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *