Rhinos-Seamen (Dario Fumagalli)

Derby Assoluto

Seguimi su Facebooktwittergoogle_pluslinkedinrssyoutubeinstagram

RHINOS & SEAMEN SI SFIDANO PER LA TESTA DELLA I DIVISIONE.

E’ tornato, finalmente. Il derby lombardo del campionato di I Divisione arriva dopo (sole) tre giornate: sabato 25 marzo, dalle 18, per il quarto turno Seamen e Rhinos Milano si sfideranno a Pero, sul campo Gianni Brera dei rinoceronti. Un possibile antipasto del Super Bowl del prossimo luglio. Il derby della Madonnina vede i due team meneghini in serie positiva nella I Divisione: da una parte i marinai, infatti, hanno vinto tutte e tre le sfide contro i Grizzlies Roma, Lions Bergamo e Dolphins Ancona.

I Seamen hanno iniziato alla grande la stagione (p.h. Dario Fumagalli)
I Seamen hanno iniziato alla grande la stagione (p.h. Dario Fumagalli)

«Abbiamo iniziato molto bene il campionato, forse anche meglio delle nostre previsioni – esordisce il presidente Marco Mutti -. Gli import americani stanno rispondendo presenti: merito anche del resto della squadra, dell’ottimo lavoro dell’head coach Tony Addona e del defense coordinator Randy Beverly».

Lo scorso anno, su tre sfide, i marinai hanno sempre perso contro i «cugini» rinoceront. Un trend da invertire, si augura il linebacker Daniele Pezza:

Daniele Pezza si aspetta una partita difficile (p.h. Luigi Mossali)
Daniele Pezza si aspetta una partita difficile (p.h. Luigi Mossali)

«Mi aspetto una battaglia: dobbiamo assolutamente registrare la difesa, altrimenti l’attacco dovrà fare gli straordinari. Sarà una partita dove i reparti arretrati faranno la differenza. Non avranno il running back titolare Nicholas Dante Ricciardulli, ma non dobbiamo sottovalutarli perché Querzola, Cira e Gogat in quel ruolo sono comunque molto forti e preparati. Ma ci sentiamo pronti e sarà anche un ottimo antipasto in vista del debutto europeo per la Big6 di aprile».

Dall’altra i Rhinos non si sentono “Ricciardulli-dipendenti” e lanciano la carica.

Per Pella i Rhinos non dipendono da Ricciardulli
Per Pella i Rhinos non dipendono da Ricciardulli (p.h. Cfs)

«Come si è visto contro i Dolphins Ancona e i Panthers Parma – evidenzia il vice presidente Matteo Pella -, abbiamo dimostrato che sappiamo far correre la palla anche senza Ricciardulli perché abbiamo una squadra completa, con un roster molto profondo. Naturalmente, appena avrà risolto i suoi problemi personali, lo aspettiamo il prima possibile. Certo che i Seamen avranno molta voglia di rivalsa. Credo si presenteranno più preparati grazie al nuovo coach  Tony Addona. E poi si stanno allenando di più».

Eppure la differenza, ancora una volta, faranno i giocatori italiani:

Il Super Bowl vinto dai Rhinos nel 2016 (p.h. ufficio stampa Rhinos)
Il Super Bowl vinto dai Rhinos nel 2016 (p.h. ufficio stampa Rhinos)

«L’ago della bilancia pende su di loro – prosegue Pella -: saranno loro, nei due schieramenti, che segneranno il match».

Anche Alessandro Vergani, tackle destro della linea d’attacco, è sulla stessa linea:

L'articolo uscito il 24 marzo 2017 su Mi-Tomorrow
L’articolo uscito il 24 marzo 2017 su Mi-Tomorrow

«Ricciardulli è molto forte, ma riusciamo a correre e ricevere anche senza di lui: non esistono prime donne e per questo gioca solo chi se lo merita, quelli che in allenamento si sono impegnati e hanno dato sempre il massimo».

CLASSIFICA: Seamen Milano 3-0; Rhinos Milano, Giants Bolzano e Marines Lazio 2-0; Giaguari Torino 2-1; Panthers Parma 1-1; Uta Pesaro e Dolphins Ancona 1-2; Grizzlies Roma 0-2; Guelfi Torino e Lions Bergamo 0-3.

L’articolo uscito su Mi-Tomorrow.

Il live della partita su GameDay.

Photo Credits: immagine in evidenza Dario Fumagalli.

 

Condividi su Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Pubblicato da

lorenzo

Toscano di origine e milanese d'adozione, scopre il giornalismo sportivo nel 2012 e dal novembre 2014 è giornalista pubblicista. Laureato in giurisprudenza, specializzato in ambito sportivo, amante del mondo acquatico e istruttore di nuoto, collabora per testate come "Il Giorno", "Mi-Tomorrow" e "Il Giornale". Da sempre è appassionato degli sport cosiddetti minori quali nuoto, pallanuoto, sci nautico e altri. http://www.lorenzopardini.it è una sfida per portare alla ribalta gli "Altri Sport", sport poco seguiti dai media tradizionali e con scarso ritorno economico, ma in realtà bellissimi e ricchi di vitalità. @LorenzPardini

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *