Prodan 2

Il Principe cerca eredi

Seguimi su Facebooktwittergoogle_pluslinkedinrssyoutubeinstagram

I numeri non sempre sono il ritratto perfetto della realtà, ma aiutano a capire bene la dimensione e la forza di un progetto. Sabato 1 aprile torna la grande boxe al Teatro Principe, dove si svolgerà la diciottesima manifestazione organizzata da Alessandro Cherchi, dove nel clou combatterà l’imbattuto peso welter Maxim Prodan.

Il pugile ucraino, da anni sotto la Madonnina, vanta 9 vittorie consecutive prima del limite da quando ha iniziato a combattere: il campione della Opi Since 82 nella bomboniera di viale Bligny 52 affronterà l’ungherese Istvan Dernanecs (10-5) sulla distanza delle otto riprese:

Il poster della serata
Il poster della serata

«Vogliamo far crescere Maxim – spiega il numero uno della Principe Boxing Events – e questo è possibile solo trovando avversari sempre più difficili. Dernanecs ha combattuto una volta in Canada e due negli Stati Uniti: inoltre ha sfidato un avversario molto più esperto per il titolo ungherese dei pesi welter. Insomma, è uno da non sottovalutare».

Per la prima volta Prodan si esibirà sulle 8 riprese:

Prodan per la prima volta combatterà sulle otto riprese (p.h. profilo Fb Maxim Prodan)
Prodan per la prima volta combatterà sulle otto riprese (p.h. profilo Fb Maxim Prodan)

«Ha sempre combattuto sulle 6 riprese – prosegue Cherchi -. Stiamo alzando l’asticella senza correre troppo. Maxim dovrà confermare quello che ha fatto vedere finora sia sul ring che alla Opi Gym di Milano dove si allena tutti i giorni con mio zio Franco Cherchi. Al teatro Maxim potrà contare sul tifo del pubblico milanese, di cui è ormai diventato un beniamino».

La manifestazione inizierà alle 20.00 e comprenderà altri tre combattimenti professionistici: una sulla distanza delle sei riprese con Samuel Nmomah (2-0) che sfiderà Antonio Barbagallo (2-4-0); due sulle quattro riprese con il superwelter Nicholas Esposito (2-0), opposto a Liam Dedè (1-2-0), e il peso massimo leggero Matteo Rondena (5-3) che combatterà contro Hrvoje Bozinovic (1-15-0).

L'articolo uscito su Mi-Tomorrow del 30 marzo 2017
L’articolo uscito su Mi-Tomorrow del 30 marzo 2017

«Avremo anche Nmomah, Rondena ed Esposito – spiega Alessandro Cherchi – perché vogliamo continuare a far combattere dei giovani di talento che hanno saputo conquistare la fiducia di un ampio pubblico. Avremmo dovuto avere anche Edoardo Del Vecchio contro Davide Calì, ma la Federazione Pugilistica Italiana in base al suo regolamento non ha dato il nulla osta alla sfida ritenendo Del Vecchio troppo superiore rispetto a Calì.  Al teatro Principe non vengono solo gli appassionati di boxe, ma anche persone che vogliono passare una serata diversa dal solito bevendo l’aperitivo mentre guardano i combattimenti».

I combattimenti saranno trasmessi in differita da Fight Network Italia, canale 804 di Sky: consultate la pagina Facebook della rete televisiva per sapere il giorno e l’ora della messa in onda.

In apertura di serata, quattro incontri dilettantistici: tre di categoria elite, uno fra pugili appartenenti alla categoria senior. I biglietti per la riunione di sabato 1° aprile si possono acquistare presso l’Opi Gym in Corso di Porta Romana 116/A o il negozio della Leone 1947 in Via Crema 11 e costano 25 euro.

L’articolo uscito su Mi-Tomorrow.

Photo Credits: immagine in evidenza Marco Chiesa.

Condividi su Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Pubblicato da

lorenzo

Toscano di origine e milanese d'adozione, scopre il giornalismo sportivo nel 2012 e dal novembre 2014 è giornalista pubblicista. Laureato in giurisprudenza, specializzato in ambito sportivo, amante del mondo acquatico e istruttore di nuoto, collabora per testate come "Il Giorno", "Mi-Tomorrow" e "Il Giornale". Da sempre è appassionato degli sport cosiddetti minori quali nuoto, pallanuoto, sci nautico e altri. http://www.lorenzopardini.it è una sfida per portare alla ribalta gli "Altri Sport", sport poco seguiti dai media tradizionali e con scarso ritorno economico, ma in realtà bellissimi e ricchi di vitalità. @LorenzPardini

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *