Arriva la Urban Obstacle Race, di corsa nel Parco Experience

Salite, discese, ostacoli, adrenalina, musica e tanto divertimento. Sembra tanto eppure ancora non basta per spiegare ciò che sarà la prima edizione della Virgin Active Urban Obstacle Race: la nuova corsa a ostacoli, organizzata da Rcs Sport – Rcs Active Team in collaborazione con Virgin Active Italia, che sabato 27 maggio dalle 14 si snoderà all’interno del Parco Experience Milano (area ex Expo).

La Virgin Active Urban Obstacle Race è la prima corsa dedicata all'allenamento funzionale (p.h. ufficio stampa)
La Virgin Active Urban Obstacle Race è la prima corsa dedicata all’allenamento funzionale (p.h. ufficio stampa)

La gara vuole essere il primo format in grado di sfruttare il landscape urbano come parte integrante del percorso, riproponendo buona parte dei programmi di allenamento svolti nelle palestre Virgin sull’esclusiva piattaforma grid e con attrezzi come, ad esempio, plyo box e kettlebell alternati con alcuni tipici ostacoli presenti nelle obstacle race costruiti, con i materiali diversi, sia naturali sia industriali.

La gara vuole essere il primo format in grado di sfruttare il landscape urbano (p.h. ufficio stampa)
La gara vuole essere il primo format in grado di sfruttare il landscape urbano (p.h. ufficio stampa)

«Virgin Active ha deciso di lanciare la prima edizione della ‘race’ – commenta il numero uno Luca Valotta – perchè da sempre incoraggia uno stile di vita attivo basato sul movimento. L’essenza dell’attività fisica sta nella pratica costante. Il legame sia con l’allenamento funzionale che con il running è molto importante per Virgin Active perchè ci consente di essere una voce autorevole in due ambiti – quello del training funzionale e della corsa – che contano un’ampia base di appassionati di tutte le categorie sociali e demografiche, con una diffusione pressoché omogenea su tutto il territorio nazionale».

L'articolo uscito su Mi-Tomorrow del 26 maggio 2017
L’articolo uscito su Mi-Tomorrow del 26 maggio 2017

I partecipanti potranno attraversare tutto il Parco Experience: partenza e arrivo saranno proprio all’inizio del Decumano, appena dopo il famoso Padiglione Zero. Fino al chilometro 3 si correrà nella parte sud. A seguire, la collina Mediterranea, con le sue salite e discese. La seconda parte della corsa, invece, si snoderà nella parte superiore del parco, dall’area dell’ingresso Roserio fino ad arrivare all’Albero della Vita, per attraversare poi l’imponente Palazzo Italia. Virgin Radio sarà il media partner.

L’articolo uscito su Mi-Tomorrow.

Grande boxe al Teatro Principe In scena l’imbattuto Prodan

Dopo più di un mese di assenza la grande boxe torna al Teatro Principe: sabato 27 maggio nella bomboniera di Viale Bligny 52 andrà in scena la diciannovesima manifestazione di pugilato professionistico. Nel clou, l’imbattuto peso welter Maxim Prodan (10 vittorie consecutive prima del limite) affronterà il panamense Manuel Largacha (8 vittorie, 5 sconfitte e 3 pareggi) sulla distanza delle otto riprese. Nel 2015 Largacha è diventato campione dei Caraibi dei pesi superleggeri WBA.

La locandina dell'evento (p.h. ufficio stampa Pbe)
La locandina dell’evento (p.h. ufficio stampa Pbe)

«Largacha ha 23 anni, ha combattuto anche per il titolo panamense dei pesi leggeri, è mancino, sarà un avversario impegnativo – spiega il presidente Pbe Alessandro Cherchi – ed è proprio per questo che lo abbiamo ingaggiato. Vogliamo alzare gradualmente l’asticella per consentire a Maxim di migliorare».

Professionista dal 30 maggio 2015, il ventiquattrenne Maxim Prodan ha sostenuto tutti gli incontri al teatro Principe. Al suo angolo, il pugile ucraino avrà il maestro Franco Cherchi con il quale si allena alla Opi Gym di Milano.  Il pugile ucraino ha debuttato nella riunione in cui Michele Di Rocco ha difeso il titolo europeo dei pesi superleggeri contro il francese Alexandre Lepelley ed anche questo è un segno di quanto la famiglia Cherchi abbia creduto in lui.

Un’altra sfida che promette scintille è quella tra l’ex campione d’Italia dei pesi welter Michele Esposito (9-3-1) e Giovanni D’Antoni (8-7-2) sulla distanza delle 6 riprese.

Michele Esposito è stato campione italiano dei pesi welter (profilo FB Michele Esposito)
Michele Esposito è stato campione italiano dei pesi welter (profilo FB Michele Esposito)

«Contro D’Antoni dovrò fare un gran match – sottolinea -, perché è un pugile esperto che inizia subito attaccando. L’ho visto combattere una sola volta e mi ricordo che subito dopo il gong aggredì l’avversario. Anch’io sono un attaccante e quindi sono sicuro che il nostro combattimento piacerà al pubblico del teatro Principe – prosegue -. I miei pugili preferiti sono i picchiatori come Miguel Angel Cotto, Canelo Alvarez e Gennady Golovkin. Li seguo su You Tube. Mi piace guardare i grandi incontri che hanno fatto la storia della boxe».

L'articolo uscito su Mi-Tomorrow del 26 maggio 2017
L’articolo uscito su Mi-Tomorrow del 26 maggio 2017

La manifestazione inizierà alle 19 e nel sottoclou combatteranno anche il peso welter Edoardo Del Vecchio (5-2), il peso superwelter Nicholas Esposito (3-0) e il debuttante peso superleggero Donatello Perrulli. Prima dei cinque incontri professionistici il pubblico potrà ammirare i dilettanti. I biglietti costano 30 euro (sedia VIP) e 20 euro (balconata). Si possono acquistare presso l’OPI Gym in Corso di Porta Romana 116/A e il negozio della Leone 1947 in Via Crema 11.

Photo Credits: immagine in evidenza Lorenza Cerbini.

L’articolo uscito su Mi-Tomorrow.

Sempre più Mi Games

Tre anni fa erano una sigla, un acronimo, una scommessa, al massimo una promessa. Oggi, alla quarta edizione, i Mi Games sono una certezza, una sicurezza e un simbolo. Da martedì 23 maggio, infatti, in piazza Città di Lombardia partirà l’evento multi-sport più grande d’Italia: i numeri parlano chiaro come dimostrano quelli da record dello scorso anno con 4.367 atleti, 578 squadre iscritte e 50.000 persone coinvolte.

I Mi Games ormai sono una certezza (p.h. ufficio stampa)
I Mi Games ormai sono una certezza (p.h. ufficio stampa)

«Se ripenso all’aprile del 2014 – sottolinea Davide Ardizzone, Ceo & Founder di Mi Games -, solo tre anni fa, quando abbiamo aperto per la prima volta le iscrizioni ai Mi Games e penso a oggi, mentre siamo alla vigilia di una manifestazione che comprende 7 tappe per un totale di 31 giorni di sport, non posso che essere soddisfatto del lavoro svolto con entusiasmo e passione dal nostro giovane team. L’edizione 2017 di Mi Games, con l’aggiunta della tappa romana e delle Finals, si avvicina sempre più al nostro obiettivo 2020: un tour nazionale con dieci tappe italiane e un attento sguardo verso l’Europa».

Fino a domenica 28 maggio nella piazza coperta più grande del vecchio continente gli atleti si sfideranno nel basket 3vs3 e calcio 5vs5, che comprenderà le discipline maschile e femminile, mentre i tornei di beach volley 4vs4 saranno misti. Non mancheranno nemmeno gli “Sport Plus” ovvero tornei collaterali di calcio balilla, ping pong, e calcio tennis che affiancheranno le attività sportive principali.

Presenti anche gli Sport-Plus come il tennis tavolo (p.h. ufficio stampa)
Presenti anche gli Sport-Plus come il tennis tavolo (p.h. ufficio stampa)

«Novità importante per il 2017 sarà la presenza di un’unica categoria over 16 per tutti gli sport – continua Ardizzone -. Acquistando poi, con un investimento significativo, tutte le strutture sportive e non, abbiamo voluto creare un’identità riconoscibile dell’evento oltre ad aumentare la qualità sportiva delle stesse».

Oltre alla città della Madonnina, Torino, Genova e Santa Margherita Ligure (in queste ultime due tappe ci sarà anche la pallanuoto 5vs5), quest’anno i Mi Games si arricchiscono di una nuova location: Roma:

L'articolo uscito su Mi-Tomorrow del 23 maggio 2017
L’articolo uscito su Mi-Tomorrow del 23 maggio 2017

«E’ la naturale prosecuzione di ciò che abbiamo cominciato tre anni fa: avremo l’occasione di svolgere la manifestazione nel Foro Italico, in particolare il torneo di calcio si disputerà all’interno dello storico Pietrangeli».

Le novità non sono finite perché ci sarà una tappa conclusiva, le Finals, che si svolgerà a Umago in Croazia (8-10 Settembre) a cui prenderanno parte i vincitori di ogni tappa del tour insieme ai migliori classificati nel ranking generale.

La novità di quest'anno saranno le Finals (p.h. ufficio stampa)
La novità di quest’anno saranno le Finals (p.h. ufficio stampa)

«Ogni anno cerchiamo di migliorarci e introdurre novità interessanti, alzando il valore della manifestazione. La creazione delle Finals non è solamente un weekend conclusivo di sport ma è un ottimo banco di prova per la realizzazione, nei prossimi anni, di tappe in Europa» conclude.

Proseguono inoltre il sostegno del progetto alimentare a favore dei bambini colombiani in età scolare attuato in collaborazione con Italia por Colombia, la fondazione benefica dell’ex calciatore Ivan Ramiro Cordoba e il gemellaggio con Okapia Onlus.

L’articolo uscito su Mi-Tomorrow.

Photo Credits: ufficio stampa Mi Games.