Massimiliano Piffaretti (p.h. Andrea Gilardi)

Wakeboard, Italia in rampa di lancio per il Mondiale di Buenos Aires

Seguimi su Facebooktwittergoogle_pluslinkedinrssyoutubeinstagram

Confermare l’oro di squadra conquistato in Messico due anni fa: è questa la mission dell’Italia che si appresta ad affrontare i campionati Mondiali di wakeboard – una disciplina acquatica che nasce dalla «fusione» dello sci nautico e dello snowboard – che si svolgeranno dal 19 al 24 marzo a Buenos Aires, in Argentina. Qui in rampa di lancio negli azzurri ci saranno molti fuoriclasse lombardi.

Il ct Pieluigi Mazzia è sicuro che l'Italia farà bene
Il ct Pieluigi Mazzia è sicuro che l’Italia farà bene

«Stiamo lavorando al meglio per arrivare pronti per questo appuntamento» esordisce il commissario tecnico Pierluigi Mazzia.

I più giovani in acqua, rispettivamente nelle categorie girls e boys, saranno Alizé Piana (classe 2003 di Lecco) e il quattordicenne lecchese Igor Colombo:

Igor Colombo, nonostante i soli 14 anni, è già un veterano (p.h. Andrea Gilardi)
Igor Colombo, nonostante i soli 14 anni, è già un veterano del gruppo (p.h. Andrea Gilardi)

«Nonostante la giovane età – prosegue il ct -, hanno già una notevole esperienza: per Igoe si tratta del suo secondo mondiale».

Julia Molinari in azione (p.h. Andrea Gilardi)
Julia Molinari in azione (p.h. Andrea Gilardi)

Nelle junior ci sarà la vice campionessa europea Julia Molinari: il buon sangue non mente per la quindicenne di Lezzeno perchè suo padre Enzo è stato un’icona dello sci nautico, e dei piedi nudi, e dal 2000 ha iniziato a insegnare wakeboard ai più giovani. Proprio per questo motivo già all’età di 5 anni Julia ha iniziato con questa disciplina.

Inoltre ci saranno anche le gemelle milanesi Alice e Chiara Virag, da anni ai massimi livelli del wakeboard internazionale.

Negli open, la categoria più difficile e competitiva del Mondiale, ci saranno il canturino Nicolò Caiminel 2011 oro europeo nei boys – e il campione del mondo in carica Massimiliano Piffaretti. Quest’ultimo, classe’95 di Sala Comacina, si è trasferito negli Stati Uniti per seguire la sua carriera da professionista:

L'articolo uscito sullo sport del Il Giorno (QS) il
L’articolo uscito sullo sport del Il Giorno (QS) il 15 marzo 2018

«Per lui sarà una prova generale importante – conclude il ct Pierluigi Mazzia -, perchè sfiderà atleti di grandissimo livello e che sicuramente ritroverà qui al Mondiale. La concorrenza sarà molto agguerrita, soprattutto da parte dell’Australia e Stati Uniti, ma non abbiamo timori reverenziali e vogliamo confermare l’oro a squadre».

Photo Credits: Andrea Gilardi.

Condividi su Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Pubblicato da

lorenzo

Toscano di origine e milanese d'adozione, scopre il giornalismo sportivo nel 2012 e dal novembre 2014 è giornalista pubblicista. Laureato in giurisprudenza, specializzato in ambito sportivo, amante del mondo acquatico e istruttore di nuoto, collabora per testate come "Il Giorno", "Mi-Tomorrow" e "Il Giornale". Da sempre è appassionato degli sport cosiddetti minori quali nuoto, pallanuoto, sci nautico e altri. http://www.lorenzopardini.it è una sfida per portare alla ribalta gli "Altri Sport", sport poco seguiti dai media tradizionali e con scarso ritorno economico, ma in realtà bellissimi e ricchi di vitalità. @LorenzPardini

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *