IFC 4

MMA, il Principe li ingabbia

Seguimi su Facebooktwittergoogle_pluslinkedinrssyoutubeinstagram

Quattro mesi fa era una sigla, un acronimo, un anonimo, una scommessa, al massimo una promessa. Quattro mesi dopo, che tra due serate vincenti (al Principe e a Venezia), il punto interrogativo è diventato esclamativoPaternò, adesso è un inno, una certezza e una bandiera delle mixed martial arts (arti marziale miste) in Italia. Sabato 5 maggio nella bomboniera di viale Bligny 52 andrà in scena il terzo evento organizzato dalla neonata Italian Fighting Championship. Per una sera, infatti, il tempio meneghino del pugilato diventerà la casa delle mma e il ring lascerà lo spazio alla gabbia ottagonale. La kermesse promette spettacolo e per capirlo basta vedere il main event: qui il giovane milanese Stefano Paternò (10-2-1) sfiderà l’ex UFC (Ultimate Fighting Championship, il massimo campionato mondiale) John Maguire (26-10) per il titolo internazionale dei pesi welter sulle 5 riprese da 5 minuti.

IFC 3 promette spettacolo (p.h. Italian Fighting Championship)
IFC 3 promette spettacolo (p.h. Italian Fighting Championship)

Nel co-main event, invece, il titolo dei pesi leggeri sarà conteso tra il brianzolo Alessandro “Bad” Botti (14-8) e l’albanese Gert Kocani (6-5). Infine nei pesi gallo si sfideranno per il titolo il ventunenne barese Francesco Nuzzi (5-1) ed il venticinquenne peruviano Percy Herrera (6-3). Inizio card preliminare alle 18.00, mentre la main card inizierà alle 20.30. Biglietti a partire da 35 €.

L'articolo uscito su Mi-Tomorrow del 3 maggio 2018
L’articolo uscito su Mi-Tomorrow del 3 maggio 2018

Photo Credits immagine in evidenza: Italian Fighting Championship

Condividi su Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Pubblicato da

lorenzo

Toscano di origine e milanese d'adozione, scopre il giornalismo sportivo nel 2012 e dal novembre 2014 è giornalista pubblicista. Laureato in giurisprudenza, specializzato in ambito sportivo, amante del mondo acquatico e istruttore di nuoto, collabora per testate come "Il Giorno", "Mi-Tomorrow" e "Il Giornale". Da sempre è appassionato degli sport cosiddetti minori quali nuoto, pallanuoto, sci nautico e altri. http://www.lorenzopardini.it è una sfida per portare alla ribalta gli "Altri Sport", sport poco seguiti dai media tradizionali e con scarso ritorno economico, ma in realtà bellissimi e ricchi di vitalità. @LorenzPardini

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *