Europei di wakeboardi di Kiev, l’Italia a trazione lariana va a caccia di conferme

Seguimi su Facebooktwitterlinkedinyoutubeinstagram

Raiders lariani in rampa di lancio per i campionati di Europei di wakeboard, uno sport acquatico nato dalla fusione dello sci nautico con lo snowboard. Dal lunedì 5, a sabato 10 agosto,a Kiev si svolgeranno i campionati continentali dove l’Italia è alla ricerca della riconferma del primato europeo di squadra conquistato 8 volte dal 2010 (solo nel 2012 ha vinto la medaglia d’argento). In Ucraina, su 14 convocati, ben 6 verranno dal Lago di Como. Negli Open, la categoria più difficile della manifestazione, ci saranno Massimiliano Piffaretti e Nicolò Caimi. Il primo, classe’95 di Sala Comacina e campione del mondo nel 2015, da anni vive e si allena negli Stati Uniti:

«E’ da più di un mese che sono con la valigia in mano e non vedo l’ora che ci siano i Campionati Europei» esordisce.

Nel 2018 il fuoriclasse lariano non ha gareggiato per via di un infortunio, rompendosi il crociato del ginocchio destro:

«Adesso sto benissimo, sono tornato più forte di prima dal mio stop forzato – prosegue -. Sto ultimando le mie trick per gli Europei e devo solo finire di prepararmi mentalmente per quest’importante appuntamento».

Nella categoria “junior” a livello femminile ci saranno Julia Molinari, campionessa d’Europa in carica di Lezzeno, e la lecchese Alizè Piana, lo scorso anno argento europeo a Borgo San Pietro (Lazio). Nei maschi, invece, Igor Colombo: il classe 2004 di Lecco nel 2018 ha ottenuto il bronzo nei boys. Infine nei “boys”, al debutto, ci sarà l’undicenne di Colle Brianza Federico dal Lago. Infine ci saranno i milanesi – che si allenano sul Lago di ComoLorenzo Soprani e le gemelle Chiara e Alice Virag.

«Sono tutti pronti e carichi – conclude il ct Pierluigi “Pigi” Mazzia -. Il raduno di Rieti sta andando molto bene e i ragazzi sono tutti concentranti ad alti livelli. Peccato solo per l’assenza di Giorgia Gregoria: non ha ancora completamente recuperato dall’infortunio al ginocchio destro e per questo non sarà presente».

L’articolo uscito su Il Giorno del 31 luglio 2019

Photo Credit’s immagine in evidenza: pagine Facebook Massi Piffaretti.

Condividi su Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

lorenzo

Toscano di origine e milanese d'adozione, scopre il giornalismo sportivo nel 2012 e dal novembre 2014 è giornalista pubblicista. Laureato in giurisprudenza, specializzato in ambito sportivo, amante del mondo acquatico e istruttore di nuoto, collabora per testate come "La Repubblica", "Mi-Tomorrow" e "Il Giorno". Da sempre è appassionato degli sport cosiddetti minori quali nuoto, pallanuoto, sci nautico e altri. http://www.lorenzopardini.it è una sfida per portare alla ribalta gli "Altri Sport", sport poco seguiti dai media tradizionali e con scarso ritorno economico, ma in realtà bellissimi e ricchi di vitalità. @LorenzPardini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *