Calcio, dalla serie D alla Champions League: il sogno di Adriano Marzeglia «esperienza unica»

Adriano Marzeglia, dalla serie d alla Champions League
Seguimi su Facebooktwitterlinkedinyoutubeinstagram

Dalla serie D alla Champione League: è il sogno che presto vivrà Adriano Marzeglia. L’attaccante classe’86, appena confermato alla Tritium anche per la prossima stagione, ad agosto tenterà l’avventura nella coppa dalle grandi orecchie «è un’esperienza unica, un sogno che finalmente si avvera», esordisce il 34enne. L’8 e 11 di agosto, a Nyon, il calciatore scuola Milan giocherà i preliminari di Champions League con il Tre Fiori, sodalizio che ha vinto il campionato nazionale di San Marino: «Da lunedì 6 luglio ho iniziato la preparazione con loro – prosegue -. Ci stiamo allenando molto intensamente perché tutti ci tengono a fare bene per cercare di passare il turno». In Svizzera il Tre Fiori incontrerà le rappresentative di Andorra, Kosovo e Irlanda del Nord: solo la vincente del girone continuerà la sua avventura nei preliminari di Champions League.

Su Il Giorno il giornalista Lorenzo Pardini intervista Adriano Marzeglia sulla sua prossima avventura in Champions League con il Tre Fiori di San Marino
L’articolo uscito su Il Giorno il 12 luglio 2020

«Sarà molto dura, ma vogliamo provarci – dichiara -. Io sono confermato come prima punta, il mio ruolo naturale, e dovremmo giocare con il modulo 3-5-2. Sento già l’adrenalina e non vedo l’ora di entrare in campo…».

La punta ha firmato un accordo settimanale con la squadra sanmarinese per disputare i preliminari in Svizzera: il contratto, essendo un club straniero, al termine del preliminare si scioglierà e Marzeglia sarà quindi di nuovo a disposizione della Tritium per l’inizio della nuova stagione:

«Ringrazio ancora il ds Leo e la società per avermi concesso il nulla osta per questa opportunità unica nel suo genere – commenta -. Dopo 4 mesi senza calcio giocato, non aspettavo altro e volevo tornare in campo. In più, giocare i preliminari di Champions League, è il sogno di ogni calciatore fin da bambino. Il raduno con la Tritium inizierà dopo Ferragosto: se il Tre Fiori dovesse andare avanti nei preliminari? Lo spero, anche se per ora io ho certi accordi con la mia squadra e non so se potrei proseguire l’avventura con loro».

L’ultima partita con i biancazzurri, infatti, risale a fine febbraio: «Abbiamo finito la stagione con l’amaro in bocca – conclude -. Sono arrivato a dicembre alla Tritium e vedevo grande entusiasmo. Su dieci partite disputate, ho segnato 6 reti: eravamo in crescita, a ridosso dei playoff; è un vero peccato aver terminato così. Io e i miei compagni ci rifaremo nella prossima stagione».

Condividi su Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

lorenzo

Toscano di origine e milanese d'adozione, scopre il giornalismo sportivo nel 2012 e dal novembre 2014 è giornalista pubblicista. Laureato in giurisprudenza, specializzato in ambito sportivo, amante del mondo acquatico e istruttore di nuoto, collabora per testate come "La Repubblica", "Mi-Tomorrow" e "Il Giorno". Da sempre è appassionato degli sport cosiddetti minori quali nuoto, pallanuoto, sci nautico e altri. http://www.lorenzopardini.it è una sfida per portare alla ribalta gli "Altri Sport", sport poco seguiti dai media tradizionali e con scarso ritorno economico, ma in realtà bellissimi e ricchi di vitalità. @LorenzPardini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *