E’ tempo di Wakeboard sul Lago di Como Ad Abbadia Lariana ritorna il Tour del Lario

Seguimi su Facebooktwitterlinkedinyoutubeinstagram

Motori, acrobazie sull’acqua, velocità, adrenalina, agonismo e tanto divertimento: come ogni anno (a parte la scorsa stagione che è stata limitata dal Covid-19) all’inizio dell’estate ritorna il Tour del Lario, il famoso circuito a tappe (tre in totale) che tocca le città del Lago di Como, portando con sé atleti di tutti i livelli, dai nazionali agli appassionati. Protagonista principale il Wakeboard, una disciplina acquatica che nasce dalla «fusione» dello sci nautico e dello snowboard. Le prestazioni sono naturalmente molto diverse, ma questo è il bello del Tour del Lario: la gara è promozionale, quindi aperta a tutti ma ci sarà anche la categoria Pro Man e Pro Ladies da sempre frequentata dai top rider, campioni del mondo e campioni europei. Sabato 26 giugno si romperà il ghiaccio ad Abbadia Lariana, presso la Sambuca Wakeboard School, a partire dalle 9.00 dove i primi raiders inizieranno a girare e ad “assaggiare” l’acqua del Lago di Como per finire presumibilmente verso le 16.

«E’ tutto pronto – esordisce felice l’organizzatore Claudio Dal Lago -. Sicuramente lo spettacolo non mancherà».

In prima linea anche gli atleti lariani della nazionale italiana: quest’anno l’Italia sarà impegnata ad agosto negli Europei in Francia e per questo i riders sono sotto con la preparazione:

«Ci saranno quasi tutti come Nicolò Caimi, le gemelle Virag e Giulia Molinari: in forse Massimiliano Piffaretti, campione del mondo nel 2015, non sarà presente».

Infine ci sarà spazio anche per un contest di Wakesurf: una tavola da surf dove l’atleta utilizza l’onda della barca per muoversi.

Photo Credit’s immagine in evidenza: Alice Virag concessa dalla FISW

L’articolo su Il Giorno il 25 giugno 2021
Condividi su Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

lorenzo

Toscano di origine e milanese d'adozione, scopre il giornalismo sportivo nel 2012 e dal novembre 2014 è giornalista pubblicista. Laureato in giurisprudenza, specializzato in ambito sportivo, amante del mondo acquatico e istruttore di nuoto, collabora per testate come "La Repubblica", "Mi-Tomorrow" e "Il Giorno". Da sempre è appassionato degli sport cosiddetti minori quali nuoto, pallanuoto, sci nautico e altri. http://www.lorenzopardini.it è una sfida per portare alla ribalta gli "Altri Sport", sport poco seguiti dai media tradizionali e con scarso ritorno economico, ma in realtà bellissimi e ricchi di vitalità. @LorenzPardini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *