Pallanuoto, l’olimpionico Amaurys Perez si rituffa in acqua con il progetto di Milano

amaurys perez a Milano
Seguimi su Facebooktwitterlinkedinyoutubeinstagram

Dalle piscine ai palcoscenici andata e ritorno. Amaurys Perez, oro ai Mondiali di Shanghai 2011 e argento olimpico a Londra 2012 con il settebello, famoso sul piccolo schermo per alcune apparizioni come “Ballando con le Stelle”, “Pechino Express” e “L’isola dei Famosi”, si “ributta” in acqua. Il difensore classe’76, per questa stagione, sarà al servizio della Waterpolo Metanopoli, sodalizio milanese che dal campionato 2020-2021 milita nella massima serie della pallanuoto italiana. «E’ una “malattia”: amo troppo la pallanuoto, mi è tornata la voglia di giocare e per questo motivo ho accettato questa nuova sfida» le prime parole del neo giocatore del club meneghino, che aveva smesso di giocare nel 2020 con il Latina in serie B, oltre ad aver vestito i panni dell’allenatore, l’anno scorso alla De Akker Bologna, finalista nel campionato di A2.

Perez, cosa la porta a Milano?

«Mi hanno prospettato un progetto molto ambizioso e interessante. In più, il ds Alessandro Celia è quasi un fratello per me: ci lega un’amicizia che dura da più di 10 anni e per questo motivo non ci ho pensato due volte a dirgli di si».

Com’è stata la prima impressione?

«Molto buona: non è una squadra, ma una grande famiglia. Lunedì 6 settembre sono arrivato a mezzanotte, a Milano Centrale, ed è venuto lo stesso presidente, Alessandro De Marco, a prendermi in stazione».

Non teme di essere troppo “vecchio” per un campionato di serie A1?

«Al primo allenamento, un ragazzo di 16 anni, mi ha chiamato “Signor Perez” (ride ndr). A 45 anni compiuti tanti mie compagni di squadra potrebbero essere i miei nipoti, ma io sono pronto a dare il massimo. Per loro sarò come un fratello maggiore ma, attenzione, non ho il posto da titolare assicurato perché dovrò guadagnarmelo. Ne ho già parlato con il tecnico Krekovic e siamo sulla stessa linea d’onda».

La vedremo ancora in televisione?

«Milano è anche una piazza mediatica molto importate. Vediamo, ne sto parlando con il mio agente, ma adesso la priorità va alla Waterpolo Milano Metanopoli».

Photo Credit’s: Foto su gentile concessione di Amaurys Perez

Condividi su Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

lorenzo

Toscano di origine e milanese d'adozione, scopre il giornalismo sportivo nel 2012 e dal novembre 2014 è giornalista pubblicista. Laureato in giurisprudenza, specializzato in ambito sportivo, amante del mondo acquatico e istruttore di nuoto, collabora per testate come "La Repubblica", "Mi-Tomorrow" e "Il Giorno". Da sempre è appassionato degli sport cosiddetti minori quali nuoto, pallanuoto, sci nautico e altri. http://www.lorenzopardini.it è una sfida per portare alla ribalta gli "Altri Sport", sport poco seguiti dai media tradizionali e con scarso ritorno economico, ma in realtà bellissimi e ricchi di vitalità. @LorenzPardini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *