Milano accoglie talenti: ecco la Next Gen Atp Finals 2018

Il futuro è oggi, qui a Milano: per il secondo anno consecutivo gli 8 migliori giovani under 21 del panorama tennistico internazionale si sfideranno per la Next Gen Atp Finals. L’evento si terrà dal 6 al 10 novembre a Milano Fiera (Rho). Continua a leggere Milano accoglie talenti: ecco la Next Gen Atp Finals 2018

Alla conquista dell’Europa, Giovanni in missione a Londra

Sembra un predestinato. E non è una novità. Lo scorso anno Giovanni Brazzale, all’esordio nelle competizioni master di nuoto, ottenne un oro e due bronzi nei master 30 ai Campionati Italiani di Riccione.

L'articolo uscito sullo sport del Il Giorno Grande Milano del 30 giugno 2015
L’articolo uscito sullo sport del Il Giorno Grande Milano (QS) del 30 giugno 2015

Quest’anno, invece, il classe’83 di Pieve Emanuele ha alzato il tiro perché parteciperà ai campionati Europei di Londra. Il 32enne pievese, che partirà martedì 24 maggio per il Regno Unito, è pronto per gareggiare e confrontarsi anche contro i campioni master del vecchio continente:

«Non vedo l’ora di essere in acqua. E’ da quando ho partecipato agli Italiani dello scorso anno che aspetto quest’appuntamento e darò il massimo».

Giovanni sarà in gara negli 800 stile libero, dove è campione italiano in carica, oltre ai 400 sl e 200 delfino:

Giovanni è campione italiano negli 800 sl master 30
Giovanni è campione italiano negli 800 sl master 30

«Punto molto sui 200 delfino perché saranno la mia prima gara e cercherò di sfruttare la mia maggiore freschezza fisica. Inoltre ci tengo a fare molto bene i 400 stile libero perché gareggerò nel magico London Aquatics Centre dell’Olympic Park, le piscine che sono state teatro delle Olimpiadi di Londra 2012, e che nella settimana precedente le nostre competizioni hanno ospitato i Campionati Europei Assoluti».

"Gio Braz" punta soprattutto sui 200 delfino
“Gio Braz” punta soprattutto sui 200 delfino

La preparazione del fuoriclasse di Pieve Emanuele – che nella vita di tutti i giorni è un istruttore e allenatore di nuoto – in questi mesi è stata minata da alcuni problemi fisici:

L'articolo uscito sullo sport del Il Giorno Grande Milano (QS) del 20 maggio 2016
L’articolo uscito sullo sport del Il Giorno Grande Milano (QS) del 20 maggio 2016

«Non arrivo al massimo della condizione fisica, ma non ho paura del confronto con gli avversari e sono pronto a dare il massimo. Se non ho mollato, lo devo tutto ad Antonio D’Alessio, mio amico e allenatore, che mi ha sempre spronato ad andare avanti nelle difficoltà incontrate. Nelle ultime gare che ho affrontato ho raggiunto dei risultati molto importanti, a livello di tempi e medaglie, e sono sicuro che con la testa saprò compensare le mie carenze a livello fisico».

Arianna a Londra per la coincidenza con Rio 2016

Londra con vista Rio. Arianna Castiglioni, che sabato 14 maggio è volata in Inghilterra per partecipare ai campionati continentali, nel Regno Unito tenterà di conquistare il pass per le Olimpiadi. La posta in gioco per la 18enne di Busto Arsizio è molto alta e per questo la vice campionessa italiana nei 50 rana dovrà nuotare al meglio delle sue capacità.

Arianna Castiglioni
Arianna Castiglioni a Londra cercherà il pass per Rio

«E’ un’occasione molto importante – sottolinea il suo tecnico Gianni Leoni -. Rio è l’obiettivo primario che ci eravamo posti ad inizio stagione. Purtroppo diversi infortuni, ed incidenti, hanno minato la sua preparazione, ma dopo gli Assoluti di Riccione, ho visto Arianna in forte ripresa. La situazione è sotto controllo, le sensazioni in acqua sono molto buone, e per questo vogliamo giocarci le nostre chance».

La stella del Team Insubrika, e Fiamme Gialle, sarà in gara martedì 17 per i 100 rana e sabato 21 maggio per i 50 rana (mentre per le staffette si deciderà in base ai tempi):

Arianna è la vice campionessa italiana nei 50 rana (p.h. lapresse.it )
Arianna è la vice campionessa italiana nei 50 rana (p.h. lapresse.it )

«Ci credo – commenta la classe’97 bustocca, bronzo nei 100 a Berlino 2014 -. La mia condizione non è al 100% per via degli intoppi nella preparazione, ma sono in crescita e non sento più nessun dolore. Il tempo che devo fare, 1’07’’39, non è proibitivo e in gara darò tutta me stessa per raggiungere questo obiettivo».

La stagione che porta a Rio sarà un percorso ad ostacoli perché Arianna avrà anche la maturità a scuola:

Maturità o Rio? Naturalmente Arianna vuole le Olimpiadi (p.h. lapresse.it )
Maturità o Rio? Naturalmente Arianna vuole le Olimpiadi (p.h. lapresse.it )

«Se dovessi andare in Brasile, dovrei recuperarla a settembre. Per il sogno a cinque cerchi farei questo e molto altro».

Nonostante l’Europeo si svolga nell’anno olimpico, la concorrenza sui blocchi di partenza sarà molto agguerrita:

Leoni con Castilgioni e Rivolta
Leoni con Castilgioni e Rivolta

«A Londra pensavamo di trovare pochi atleti forti – conclude Leoni- e, invece, stiamo vedendo che non sarà una passeggiata. Francia, Inghilterra e molte altre nazionali si presenteranno al completo. Sarà molto bello confrontarsi contro campioni di questo livello».

L'articolo uscito sul il Giorno Varese del 13 maggio 2016
L’articolo uscito sul il Giorno Varese del 13 maggio 2016

Infine in Gran Bretagna sarà presente anche Matteo Rivolta. Il milanese tesserato per il Team Insubrika e le Fiamme Oro, che da quest’anno si allena a Roma sotto Mirko Nozzolillo, sarà in gara nei 50 e 100 farfalla, oltre alle staffette.

Photo Credits: profilo FB di Arianna Castiglioni