Le Spade Laser invadono Milano per il Mondiale 2018

Spade luminose, duelli spettacolari e grandi campioni: non è la popolare saga di Star Wars, ma la LudoSport Champions’ Arena 2018. La terza edizione del torneo mondiale di Light Saber Combat sportivo si svolgerà sabato 1 e domenica 2 dicembre a Milano, presso il centro sportivo Pavesi. Una due giorni di sport e di competizione, dove i migliori atleti di tutto il mondo gareggeranno per salire sul podio e diventare campioni mondiali di scherma con Spada Laser. Un vero spettacolo per appassionati di scherma e di fantascienza, dove la realtà si fonderà con la fantasia in un evento unico. Continua a leggere Le Spade Laser invadono Milano per il Mondiale 2018

Scalia ai Mondiali di Windsor «Grande occasione della vita»

La prima volta non si scorda mai e Silvia Scalia se la gode tutta in un brivido, naturalmente misto, tra emozione e concentrazione. La classe’95 di Oggiono, infatti, rappresenterà l’Italia ai Mondiali in vasca corta (25 metri), che si svolgeranno da martedì 6 a domenica 11 dicembre a Windsor, in Canada.
Scalia si sente emozionata?

Silvia è alla prima kermesse internazionale con l'Italia (p.h. brunorosafoto)
Silvia è alla prima kermesse internazionale con l’Italia (p.h. brunorosafoto)

«Sono emozionata, ma resto sempre con i piedi per terra, ma intanto cerco di divertirmi e godermi questa prima esperienza con l’Italnuoto ad una gara ufficiale. Lo scorso anno avevo solo partecipato a un collegiale e al meeting di Orlando, negli Stati Uniti».

Come ha ottenuto questa convocazione?

Silvia Scalia
57”76 ha regalato il pass per i Mondiali

«Grazie alla prestazione nel Gp d’Italia di Massarosa, dove nei 100 dorso ho nuotato 57’’76, che rappresenta anche il mio personale. Sulla base di questo tempo poi è arrivata la convocazione secondo i criteri scelti dalla federazione per questi mondiali».

Lei lo scorso anno si allenava a Busto Arsizio insieme a Gianni Leoni per la Sport Management, mentre quest’anno si è spostata a Roma per il Circolo Canottieri Aniene. Come mai?

Silvia da settembre nuota a Roma per l'Aniene (p.h. profilo Fb Silvia Scalia)
Silvia da settembre nuota a Roma per l’Aniene (p.h. profilo Fb Silvia Scalia)

«Adesso sono seguita dal mio nuovo allenatore Gianluca Belfiore: abbiamo iniziato una preparazione generale in vista dei principali obbiettivi di questa stagione, che saranno i campionati Mondiali in vasca lunga, da 50 metri, a Budapest. I campionati in vasca corta di Windsor rappresentano un ottimo step intermedio e sono un sintomo che stiamo lavorando bene. Nello specifico al momento ci stiamo concentrando di più sulle distanze dei 50 e 100 metri dorso».

Che gare farà in Canada?

Silvia in Canada nuoterà i 50 e 100 dorso (p.h. profilo Fb Silvia Scalia)
Silvia in Canada nuoterà i 50 e 100 dorso (p.h. profilo Fb Silvia Scalia)

«In questo mondiale gareggerò sicuramente nei 100 dorso e forse nei 50, con insieme qualche staffetta a seconda di quale lo staff azzurro sceglierà di far gareggiare».

In generale preferisce la vasca corta o lunga?

L'articolo uscito sull'edizione del "Il Giorno - Como-Lecco" del 3 dicembre 2016
L’articolo uscito in esclusiva sull’edizione del “Il Giorno – Como-Lecco” del 3 dicembre 2016

«Preferisco la vasca lunga, che è quella che conta a livello internazionale. In vasca corta, invece, mi diverto e ho l’occasione di sfruttare meglio virate e subacquee».

Lei è di Oggiono, ma ha scelto di allenarsi fuori. La nostra zona è carente?

Nel comasco gli impianti da 50 metri sono molto carenti (p.h. brunorosafoto)
Nel comasco gli impianti da 50 metri sono molto carenti (p.h. brunorosafoto)

«Nel comasco, in tutta la zona c’è solo una vasca da 50 metri, quella di Como, ma necessiterebbe di un restyling. In tutta la provincia di Lecco c’è una buona disponibilità di impianti da 25 metri ma si sente la carenza di un vero impianto da 50 metri in cui sia possibile sviluppare adeguatamente il nuoto di alto livello. Se ne parla da tanto, speriamo che presto qualcosa si realizzi, così tutto il movimento natatorio ne beneficerebbe».

Photo Credits: Brunorosafoto e profilo Fb Silvia Scalia.

Wakeboard, Italia in rampa di lancio per i Mondiali di Cancun

C’è chi è alla ricerca della definitiva consacrazione, chi del riscatto e chi, invece, proverà a far uscire il suo nome dall’anonimato.

Parte domani, infatti, il Campionato Mondiale di wakeboard, che si svolgerà a Cancun, in Messico, fino a sabato. Anche la nazionale italiana, composta da ben 12 elementi guidati dal ct Buby Caimi, è pronta a dire la sua.

Massimiliano Piffaretti in azione (foto di Andrea Gilardi)
Massimiliano Piffaretti in azione (foto di Andrea Gilardi)

Massimiliano Piffaretti, classe’95 di Sala Comacina, vuole riscrivere la storia dei Mondiali. La stella lariana professionista negli Usa, lo scorso anno nominato “Rookie of the Year” (il giovane più promettente negli Stati Uniti), è pronta a sfidare, negli Open Men, i maestri americani e gli australiani.

Oltre a lui ci sarà anche Nicolò Caimi:

Nicolò Caimi in azione (foto di Andrea Gilardi)
Nicolò Caimi in azione (foto di Andrea Gilardi)

«In questi giorni ci siamo allenati molto intensamente qui al caldo – commenta il 19enne di Cantù, quest’anno quarto agli Europei negli Open -. Essere qui è bellissimo e in gara darò il massimo».

Nelle Open Women promette battaglia Giorgia Gregorio:

Giorgia Gregorio in azione (foto di Andrea Gilardi)
Giorgia Gregorio (foto di Andrea Gilardi)

«Questo è l’appuntamento clou della stagione – afferma l’oro continentale negli junior a Busan 2013 -. Punterò ad entrare in finale: lì dovrò essere pronta a tutto».

Nelle Junior Ladies le gemelle milanesi Alice e Chiara Virag non vogliono fare le comparse:

Gemelle Virag
Le Gemelle Virag

«Quest’estate ci siamo allenate molto intensamente, come hanno dimostrato i risultati, e adesso vogliamo la ciliegina sulla torta – caricano l’oro e l’argento Europeo -. Non temiamo nessuno e vogliamo la medaglia».

In rampa di lancio anche i lombardi Lorenzo Soprani, Igor Colombo e Julia Molinari, i toscani Pierluigi Mazzia, Federico Bellini, la romagnola Claudia Pagnini e Francesco Starita, atleta napoletano trapiantato a Roma.

Julia Molinari in acqua. Photo Credits di Andrea Gilardi
Julia Molinari in acqua (Andrea Gilardi)

Infine quest’anno, per la prima volta,  si ripartirà  tra i vincitori un  cospicuo  cash prize, perchè il Messico ha annunciato la cifra di ben 50.000 dollari.

Il Programma gare:

Martedì 27 – Qualificazioni e a seguire Cerimonia di apertura
Mercoledì 28 – Qualificazioni e ripescaggi
Giovedì 29 – Ripescaggi e Quarti di finale
Venerdì 30 – Semifinali e Finali
Sabato 31 – Finali a seguire Cerimonia di Chiusura a seguire Halloween Party

Link per consultare i risultati

Photo Credits Andrea Gilardi